Silvio Rizzini Bisinelli

Avvocato (Anwalt ital. Rechts)
Partner
Tel.: +39 (049) 80 46 9 – 11
E-Mail

Gennaro Sposato

Avvocato (Anwalt ital. Rechts)
Partner
Tel.: +39 (06) 96 70 12 70
E-Mail

Il Programma di Rödl & Partner sulle Start-up italiane si focalizza su progetti che presentino idee originali ed innovative che possano risolvere un bisogno o una esigenza di molti, il cui apporto sia misurabile mediante un sistema oggettivo di validazione e che offrano un effettivo e percepibile valore aggiunto. 

Il processo che inizia con la idea originale per arrivare alla commercializzazione di un prodotto o servizio è composto di molte fasi; tra le principali: la scelta di una tra le molte idee, l’architettura di base del prodotto o servizio, l’analisi di mercato, le eventuali verifiche di compliance, la ricerca di mezzi finanziari, la ingegnerizzazione della produzione, la strutturazione della vendita, i test e la prototipazione, la realizzazione della linea produttiva, l’approvvigionamento dei materiali, la produzione, la distribuzione, la gestione della fase di post vendita.

Rödl & Partner ha individuato quattro modalità per essere parte attiva di questo complesso processo: una prima consiste nel realizzare interventi di formazione generale sulle tematiche legali, fiscali, finanziarie e aziendali di base a gruppi di startupper; ad essa segue una attività di risposta, effettuata a sportello, alle specifiche richieste dei soggetti interessati a strutturarsi; per i soggetti strutturati considerati più meritevoli è prevista una fase di assistenza personalizzata ed affiancamento da parte di una seniority che lo Studio si riserva di individuare in relazione alla specifica esigenza o fragilità dimostrata dal singolo progetto; infine lo studio può promuovere la pubblicizzazione del progetto su tutto il network internazionale di Rödl & Partner.      

Per passare dalla fase di formazione generica ad una assistenza personalizzata lo Studio richiede tre elementi: che esista in capo all’inventore un titolo giuridicamente valido (una richiesta di brevetto, un diritto d’autore o comunque un diritto tutelabile), che dimostra come la sua idea sia stata oggettivamente riscontrata valida e tutelabile; la costituzione di una società, che dimostra come l’inventore abbia compreso che per lo sviluppo dell’idea è necessario un minimo di formalità e di rispetto delle basilari regole economiche; che il capitale della società sia stato, o sia, aperto a incubatori/acceleratori/finanziatori, che dimostra che l’inventore ha compreso che deve condividere l’idea con altri e che ha bisogno sia della competenza che del supporto finanziario di terzi per realizzarla.

Lo studio offre una parte della assistenza e consulenza a titolo gratuito, investendo sulle start-up ritenute più promettenti, in cambio di una remunerazione da posporre alla fase della realizzazione della prima produzione di massa, del primo ordine, della prima commessa o del primo round di finanziamento di successo.